Caiçara

BRASILE - 1950
Caiçara
Marina, una ragazza giovane e bellissima, dopo la morte dei genitori per lebbra, è rimasta a vivere in un istituto di cura. Pur di andare via di lì accetta, senza amore, la proposta di matrimonio del proprietario di un piccolo arsenale in un'isola. I due vanno a vivere in un piccolo villaggio costiero ma il marito è assai autoritario e la gente del luogo molto pettegola. Alla morte del marito lei si innamora di un marinaio giovane e bello che arriva sull'isola, ma la sua vita è ormai segnata dalle chiacchiere e dall'odio che il socio di suo marito nutre per lei.
  • Durata: 100'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: ALBERTO CAVALCANTI PER VERA CRUZ
  • Data uscita 1 Novembre 1950

NOTE

- LA PAROLA "CAIÇARA" NELLA LINGUA TUPÌ, PARLATA DAGLI INDIOS BRASILIANI, SIGNIFICA "PESCATORE".

- FILM DI ESORDIO ALLA REGIA PER ADOLFO CELI E PRIMA PRODUZIONE PER LA 'COMPANHIA CINEMATOGRAFICA VERA CRUZ' CHE SEGNA LA NASCITA DEL CINEMA BRASILIANO SU SCALA INDUSTRIALE E INTERNAZIONALE.

- PRESENTATO IN CONCORSO AL FESTIVAL DI CANNES 1951.

- PRESENTATO AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL FILM DI ROMA (III EDIZIONE, 2008) NELLA RASSEGNA 'ADOLFO CELI E I RAGAZZI TORNATI DAL BRASILE' PROMOSSA DALLA FONDAZIONE ENTE DELLO SPETTACOLO.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy