Borsalino

FRANCIA - 1970
A Marsiglia nel 1930, due giovani malviventi, Rock Siffredi e François Cappella, s'associano per mettere a frutto la comune vocazione di vivere senza lavorare. La città è dominata da due gangster, Poli e Marello, i quali controllano l'uno il mercato delle carni, l'altro le bische e i locali notturni. Conquistata una relativa agiatezza, assicurandosi una discreta percentuale su tutto lo smercio del pesce, Rock e François decidono di dare la scalata all'impero di Poli, e ci riescono. Allarmato dalla loro intraprendenza, Marello li invita a rispettare l'accordo di non interferenza nei reciproci affari, stabilito a suo tempo fra lui e Poli. Rock e François mantengono la parola, ma un uomo del clan di Marello, agendo di sua iniziativa, li fa apparire invece agli occhi del "capo" come trasgressori del suddetto accordo. Marello reagisce uccidendo uno dei loro dipendenti; poi, cogliendo al volo l'occasione per diventare i "piccoli re di Marsiglia", Rock e François eliminano il rivale, "ereditando" tutti i suoi affari. Ormai ricco e temuto François capisce che la sua fortuna sarà destinata, prima o poi, a finire poichè qualcun'altro darà la scalata al suo regno. Decide perciò di abbandonare tutto nelle mani dell'amico e andarsene, ma i nuovi rivali sono già all'opera e lo uccidono.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy