Body Guards - Guardie del corpo

ITALIA - 2000
Paolo, Fabio e Ciro sono tre carabinieri che, inseguendo un piccolo furfante, rovinano un appostamento antidroga delle forze speciali e, per questo, vengono radiati dall'arma. Improvvisamente disoccupati, decidono di presentarsi in una grande agenzia di guardie del corpo di Roma. Incaricati di sorvegliare Victoria Silvstedt, Anna Falchi e Luca Laurenti, i tre falliscono e vengono licenziati. Ma per dimostrare il proprio valore i tre, a cui si aggiunge il fattorino Romolo, decidono di sottrarre il lavoro all'agenzia e di curare la protezione di Megan Gale e Massimo Giletti.

TARMA LUNGA
Tre carabinieri, Paolo, Fabio e Ciro, durante l'inseguimento di un ladruncolo, rovinano un appostamento delle forze speciali per la cattura di un pericoloso narcotrafficante. Radiati dall'Arma, restano disoccupati, e non sanno come mettere a frutto la loro professionalità. Si presentano allora nella più grande agenzia di guardie del corpo di Roma. Per dimostrare la loro attitudine al mestiere, ottengono subito tre piccoli incarichi. Fabio deve sorvegliare Victoria Silvstedt, che lo costringe a viaggi improvvisi per pedinare il fidanzato di cui è gelosa; Paolo segue Anna Falchi ma il suo compito è quello di custodire il vivace cagnolino dell'attrice; Ciro va all'aeroporto a prendere Luca Laurenti che lui chiama Bonolis. Tutti gli incarichi finiscono male, e i tre vengono cacciati. Decidono però di insistere e, insieme a Romolo, il magazziniere, sottraggono all'agenzia un altro caso, per dimostrare il loro valore. In quattro vanno in un centro di benessere, dove devono proteggere un gruppo di vip, tra cui Megan Gale e Massimo Giletti. Combinano però guai a non finire e stanno per scappare, quando il direttore dell'agenzia offre loro un nuovo incarico. In realtà adesso sono assunti per fare da esca nei confronti di un maniaco che ha minacciato Cindy Crawford. Una sosia della modella crea altri equivoci. E il quartetto alla fine si trova ad inseguire il maniaco.

CAST

NOTE

- GLI ABITI INDOSSATI DA MEGAN GALE SONO DI GAI MATTIOLO, QUELLI DI CINDY CRAWFORD DI ROBERTO CAVALLI, QUELLI DI VICTORIA SYLVSTEDT E CHRISTIAN DE SICA DI ROCCO BAROCCO.

CRITICA

"'Body Guards' è un film placidamente parassitario, clonato dalla serie americana 'Scuola di polizia', e destinato a chi confonde il cinema con la televisione. Più che citazioni, vi si trovano piccoli scippi ad altri film: vedi, per esempio, i maltrattamenti di Boldi alla cagnetta (...) Da anni si sente ripetere che Boldi e De Sica potrebbero dare di meglio,ma sembrano le frasi fatte per i ragazzi svogliati a scuola. E il ruolo dei grilli parlanti infastidisce chi lo ascolta quanto chi lo interpreta". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 24 dicembre 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy