Bluff storia di truffe e di imbroglioni

ITALIA - 1976
Volendo vendicarsi del suo ex-amante Philip Bang, dal quale è stata derubata, la biscazziera Belle Duke ne organizza la fuga dal carcere: al posto del suo uomo, però, evade l'italiano Felice Brianza. Pena la vita, costui è allora costretto a tornare in prigione travestito da cappellano, per far evadere Bang. L'impresa, riuscita, conduce i due lestofanti ad associarsi per vivere alle spalle dei gonzi. Col ricavato di una truffa compiuta ai danni di un gioielliere, Bang decide di tentare il più grosso colpo della sua carriera: sottrarre a Belle Duke, in cambio di una presunta necropoli nibelungica colma di tesori, alcuni preziosissimi diamanti, e al tempo stesso gabbare Felice lasciandolo a mani vuote. La trappola funziona, ma l'italiano, non meno furbo del compare, del quale sta inoltre per diventare genero, costringerà Bang a dividere il malloppo.

CAST

NOTE

- DAVID 1976 PER MIGLIORE ATTORE AD ADRIANO CELENTANO.

CRITICA

Sconnesso tentativo di parodiare le atmosfere ruggenti del gangster-film, tra abiti gessati e gag rubate dalle comiche del muto (P.Mereghetti, 'Dizionario dei film').
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy