Bersaglio sull'autostrada

ITALIA - 1988
Bersaglio sull'autostrada
A Miami, in Florida un misterioso motociclista irrompe nell'abitazione di due innamorati, Juan e Kim, ed uccide l'uomo mentre la ragazza riesce a fuggire e a farsi prendere a bordo di un furgone con tre giovani, due uomini ed una donna. Ma l'assassino non demorde; insegue i quattro fino a quando i malcapitati vanno fuori strada. Per i ragazzi non c'è niente da fare, per le due ragazze, fra le quali c'è stato uno scambio di identità, si spera in una ripresa. Kim, creduta da tutti Allison Spencer, si riprende in fretta, per l'altra, purtroppo, arriva l'assassino della moto e la uccide. Costui, per ordine del boss Joe Frank, cerca una medaglia che contiene la chiave di una favolosa cassetta di sicurezza nelle Bahamas, di proprietà del povero Juan, piccolo spacciatore al servizio di Joe. L'ucciso aveva dato la medaglia alla sua donna, Kim. Perciò ora Joe ha ordinato ai suoi scagnozzi di trovare la ragazza, creduta da tutti la figlia del famoso tennista Perry Spencer, Allison appunto, per riavere la medaglia con la chiave. Sulle tracce di Kim Allison ci sono pure la giornalista Billie Cody e il fotografo Chico (entrambi lavorano per Joe) che non la perdono di vista un istante. Allison Kim si rifugia da Perry, che non è suo padre, e con lui intreccia un idillio, con grande disappunto della dottoressa Sally Tyler, che con Perry aveva una relazione. L'omicida in moto trova Allison Kim e cerca di ucciderla ma la ragazza e Perry fuggono; anche Chico li insegue ma, alla fine, soccombe. Il capitano Morrison della polizia blocca i due innamorati, che avevano avuto poco prima un incontro non certo amichevole col boss Joe Frank, ucciso freddamente dal motociclista misterioso insieme ai suoi uomini. Ma un'amara sorpresa attende tutti: il capitano Morrison, per impadronirsi della famosa chiave, di nascosto dei suoi subalterni, ammazza senza pietà il motociclista assassino, ovvero la giornalista Billie, Perry ed Allison-Kim.
  • Durata: 85'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Produzione: INTERNATIONAL CINEMA COMPANY
  • Distribuzione: C.I.D.I.F. (1990)

CRITICA

"Difficile realizzare un giallo così noioso, neanche volendo. E probabilmente il regista Mattei non ne aveva l'intenzione. Ma che cosa poteva fare, il poverino, con un soggetto balzano, una sceneggiatura scema, attori casuali? Ha confezionato un sottoprodotto che aveva lo scopo, si intuisce, di far da giusta cornice a una protagonista da lanciare. Ma nella fattispecie, l'ossuta signorina ossigenata in questione si limita ad attraversare nuda tutto il film, entrando e uscendo da una vasca da bagno." ('La Stampa', 24 Luglio 1990)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy