Berlino - Appuntamento per le spie

ITALIA - 1965
Paula Kraus, figlia di un celebre scienziato atomico, viene fatta prigioniera dai russi che intendono strapparle il segreto d'una formula di cui suppongono la ragazza sia a conoscenza. Il colonnello Lancaster, capo del servizio segreto americano invia a Berlino l'agente Burt che riesce a liberare Paula. Frattanto al colonnello Lancaster, entrato in una clinica perché gli venga sostituito l'occhio perduto in guerra con uno finto, gli agenti russi riescono ad innestargli un occhio di vetro nel quale è celato un minutissimo televisore. Da quel momento il colonnello diviene inconsapevolmente il più prezioso informatore dei suoi nemici. S'inseriscono nel gioco anche i cinesi, i quali, nonostante conoscano la formula, vogliono uccidere Paula perché non riveli a nessuno l'importante segreto. Agli agenti americani toccano diversi smacchi a causa dell'esattezza con la quale gli antagonisti riescono a prevenire le loro mosse; ma finalmente l'insospettabile rivelatore televisivo è individuato ed utilizzato per far cadere in trappola l'intera organizzazione spionistica russa.

CAST

NOTE

- FORMATO: WEDESCREEN.

CRITICA

"Il solito film spionistico. (...) Vittorio Sala ha orecchiato i vari 007 e ha creato un film tutto di movimento, dove i cadaveri si sprecano (...). Tuttavia Sala non ha smentito se stesso neppure questa volta ed una certa sensualità serpeggia per tutto il racconto in cui i personaggi si spostano da Portofino a Parigi, da Parigi nel Medio Oriente con una mobilità incredibile (...)". (V. Bassoli, "L'Avvenire d'Italia", febbraio 1966).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy