Atti impuri all'italiana

ITALIA - 1976
A Montecatini Terme, morto il medico condotto, giunge la dottoressa Elia Bonvicini che coglie tutti di sorpresa per il fatto di essere donna, giovane e attraente. L'ambulatorio comunale, in completo stato di abbandono perché affidato al decrepito e tremolante Ciondolo, viene subito ripulito e si affolla tanto di donne quanto di uomini, tutti malati di sessualità frustrata. La Bonvicini, moderna e senza scrupoli, con adeguati consigli e con personali esempi di liberalizzazione sessuale, rimette tutti in carreggiata. D'altra parte, il pievano Don Firmino, un anziano di larghe vedute, non ostacola il "nuovo corso"; anzi, quando nel consiglio comunale l'omosessuale Occhiofino si fa promotore di una mozione per l'allontanamento di Elia, Don Firmino si schiera con il sindaco Gedeone e ottiene l'unanimità per la riconferma. Intanto, essendo la dottoressa ospite della casa del sindaco, può favorire le nozze tra Rosanna, figlia di Gedeone, e Cecco, figlio di un comunista accanito: lo strumento per l'operazione consigliato dalla dottoressa è quello del "fatto compiuto". Ma anche Gedeone, vedovo da molto tempo, ottiene la sua vittoria, sposando la Bonvicini. Il figlio del sindaco, Roberto, a sua volta spasimante per la bella dottoressa, si trasferisce a Milano e in occasione di una vacanza di riposo si trova nel letto la desiderata matrigna.
  • Altri titoli:
    Scherzando e ridendo... che male ti fo?
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: EROTICO
  • Specifiche tecniche: TECHNISCOPE COLORE
  • Produzione: CHIARA FILM INT.
  • Distribuzione: STEFANO - AVO FILM
  • Vietato 14
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy