Asterix & Obelix: Missione Cleopatra

Astérix & Obélix: Mission Cléopâtre

FRANCIA, GERMANIA - 2002
Asterix & Obelix: Missione Cleopatra
La regina Cleopatra, per dimostrare a Giulio Cesare che il suo popolo è ancora grande come ai tempi dei Faraoni, scommette che in soli tre mesi farà costruire un nuovo palazzo per l'imperatore romano. Tutti gli architetti sono però impegnati in altri lavori o hanno idee troppo antiquate, così la scelta cade su Numerobis, che se riuscirà nell'impresa verrà ricoperto d'oro, altrimenti verrà dato in pasto ai coccodrilli. In suo aiuto accorre il vecchio amico Gallo Panoramix con la sua pozione miracolosa, accompagnato dai fedeli Asterix e Obelix. Quando Giulio Cesare si rende conto che potrebbe perdere la scommessa, manda le sue truppe a distruggere l'edificio, senza aver però fatto i conti con i due Galli forzuti...
  • Altri titoli:
    Asterix & Obelix: Mission Cleopatra
    Astérix & Obélix: Au service de Cléopatre
    Asterix & Obelix: Mission Kleopatra
    Asterix and Obelix Meet Cleopatra
  • Durata: 108'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, FAMILY
  • Tratto da: fumetti "Astérix et Cléopatre" di René Goscinny e Albert Uderzo
  • Produzione: CP MEDIEN AG, CNC, CHEZ WAM, KC MEDIEN AG, KATHARINA, LA PETITE REINE, LA STUDIO CANAL+, PATHE' ENTERTAINMENT, RENN PRODUCTION, TF1 FILMS PRODUCTIONS
  • Distribuzione: BUENA VISTA
  • Data uscita 20 Settembre 2002

CRITICA

"L'antico Egitto? Mai esistito. La terra dei Faraoni era una specie di Las Vegas, Cleopatra una top-model bizzosa e Giulio Cesare uno snob con corazza alla moda. Accettata quest'idea siete pronti per 'Astérix & Obélix: missione Cleopatra' di Alain Chabat. Che cambia radicalmente rotta rispetto al primo episodio firmato da Claude Zidi, e porta i due Galli di Goscinny & Uderzo in una strana 'no man's land': un po' fumetto, un po' videoclip, un po' cartoon, con occasionali sprazzi di cinema. Citazioni. Contaminazioni. Grandi incassi in Francia. Grandi acrobazie della versione italiana per rispettare battute e calembours. Originale, diverso. Con un sospetto: se Franchi e Ingrassia, per citare una coppia autarchica, avessero avuto il budget davvero faraonico di questo 'Astérix', forse avrebbero fatto qualcosa del genere. (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 20 settembre 2002)

"Secondo tentativo di trasferire le eroicomiche di Goscinny e Uderzo, stesso cast, stesso autore-regista-sceneggiatore-attore, ripete la formula di animazione del fumetto con barbe lunghe, bighe, pozioni magiche e invenzioni d'effetti speciali, all'interno di una sobria spettacolarità. Dal profondo Nord dei barbari, il duo invincibile si trasferisce sul Nilo con il druido inventore della pozione magica per aiutare un amico architetto, costretto a finire un palazzo in tre mesi dalla regina Cleopatra. Eredi di Braccio di Ferro e ispiratori di Hulk, Asterix e Obelix in missione speciale spaccano e tramano. Finiremo per dimenticarci del fumetto, tanto Depardiéu e Clavier riescono a diventare pupazzi di una demenziale antichità che, tuttavia, non respira come nel fumetto". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 20 settembre 2002)

"Il secondo capitolo di Asterix è scritto e interpretato da Alain Chabat. Costui, classe 1958, è del tutto sconosciuto da noi ma assai popolare in Francia come membro del quartetto comico 'Les Nuls'. Non è quindi un regista, né uno scrittore. La domanda è: perché Claude Berri e soci, produttori del film più costoso della storia del cinema francese, hanno affidato un simile impegno a un non-cineasta? Forse l'intento era un Asterix demenziale, satirico, con allusioni all'attualità. Intento miseramente caduto: Asterix e Obelix missione Cleopatra è un film penoso, assai peggiore del primo capitolo, quello con Benigni. Come regista, Chabat fa rimpiangere il veterano Claude Zidi che pure aveva diretto il film precedente con il piede sinistro; come sceneggiatore ha scritto un film con battute idiote, dove il massimo delle risate è il centurione Caius che storpia tutti i nomi. Come attore, lasciamo perdere: i suoi duetti con Cleopatra (Monica Bellucci) sono imbarazzanti e tutto il film è sulle spalle di Christian Clavier e Gerard Depardieu, che ovviamente replicano come Asterix & 0belix". (Alberto Crespi, 'l'Unità', 20 settembre 2002)

"Se nel film precedente tirava un´aria anche un po' grossolana di strapaese, 'Missione Cleopatra', girato in Marocco con dispendio di effetti speciali, è un prodotto più patinato, merceologicamente concepito per competere con le pellicole hollywoodiane destinate al vasto pubblico familiare, bimbi inclusi. La satira è giocata in chiave leggera e più che ridere dei corrotti usi e costumi romani, si sorride delle buffe avventure della famosa coppia, per non parlare del delizioso cagnetto Idefix da cui Obelix non si separa mai. Come Asterix, Christian Clavier è più convincente che nei panni del Napoleone televisivo, Claude Rich è un accattivante Panoramix e il tenero, ingenuo Obelix di Gerard Depardieu è quanto di più simile in natura (è un complimento) a un cartone animato". (Alessandra Levatesi, 'La Stampa',24 settembre 2002)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy