Anni 90 - Parte II

ITALIA - 1993
Tano è un tassista abusivo alla Stazione di Milano. Carica a bordo, senza saperlo, un capomafia. Il taxi viene fermato dalla polizia e Tano finisce in galera, scambiato per un picciotto del padrino. Gino e Graziella hanno un bar ad Ostia e sono degli accaniti lettori dei giornali scandalistici. Una sera, per un caso della vita, ospitano in casa loro due VIP da Novella 2000 che stanno litigando per problemi d'amore: Don Buro è un prete di campagna. Viene avvicinato da un suo parrocchiano che gli racconta un dramma: sua figlia è scappata di casa e fa la pornodiva a Milano. Per riportare la pecorella smarrita all'ovile, Don Buro s'infiltra negli studi della casa di produzione di Milano e si finge un pornodivo. Salvatore pattuglia la città di notte insieme ai suoi amici. Cerca una donna. E non la trova mai. Ma ecco che una sera una meravigliosa e ricchissima signora lo invita nella sua villa. E' un sogno incredibile per Salvatore. Ma la donna si rivelerà una crudele sadomasochista.

CAST

NOTE

- REVISIONE MINISTERO DICEMBRE 1993.

CRITICA

"Caratteri furbi, un'azione svolta con abile crescendo, un'interpretazione colorita. E così nell'episodio in cui Christian De Sica, recitando volutamente come Sordi giovane, veste i panni di un prete di campagna che finisce su un set di film porno per sottrarvi una sua giovane parrocchiana in procinto di traviarsi: tutto sul filo del rasoio, con abbondanza di doppi sensi anche pesanti, ma in definitiva uno scherzo che non dispiace. Più grezzi invece, gli altri raccontini anche se, proponendosi sempre come una palestra di comicità per attori cui il pubblico da qualche tempo guarda con simpatia, pur tra temi scivolosi e situazioni di gusto dubbio, si prodigano nell'offrir loro varie occasioni di far ridere: a Massimo Boldi, soprattutto, che si rivela un caratterista dalle qualità sempre più sicure. Ma non dimentico, nel gruppo, anche Andrea Roncato, specie per la sua misura, a rallegrare gli occhi c'è, due volte Carol Alt tra la vamp e la modella: che in un episodio in cui si atteggia a sadica riesce perfino a far paura." ('Il Tempo', 17 dicembre 1993)

"Insieme, Boldi e De Sica, vanno al massimo nell'unico sketch ambientato a Roma (il migliore), sgarbatissimo remake de 'Le notti di Cabiria': la dolce vitaccia di tal Gino Bramieri (sic!) e consorte (Boldi e Nadia Rinaldi), due osti di Ostia che citano 'Novella 2000' a memoria, parentesi anagrafiche comprese e che ospitano a casa loro una coppia di scriteriati vip (De Sica-Alt), tra schiaffoni, scenate ed etti di cocaina. Meno riusciti l'episodio di Nino Frassica, tassista abusivo alle prese con il boss Cantalamessa e il magistrato che vorrebbe emulare Di Pietro (sempre Boldi) e quello - volgarissimo - che prova a lanciare Francesco Benigno (uno dei ragazzi di 'Mery per sempre') in un ruolo comico. Inutile spaccare il capello in quattro: 'Anni '90' va preso per quello che è, un'opera buffa che sonda sfacciatamente la grossolanità diffusa dell'Italia d'oggidì. Impresa facile facile che estorce risate perplesse, sorrisi striminziti e una sensazione di vuoto a perdere che, forse, immalinconisce." (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 20 dicembre 1993)

"Se non fosse per la ridanciana simpatia e la calcolata dismisura di alcuni degli attori, quelli citati (ma è Boldi, figlio del Derby Club, che segna i goal) e per qualche maggiorata che passa e va, per l'ammicco facile, avremmo già tirato lo sciacquone del logo. Ma poi quale critica, basta che ci sia la finzione di costume, che il pubblico abbocchi: l'anno venturo si vedrà. Comunque peccato, perché alcuni spunti avrebbero meritato uno svolgimento meno svogliato e magari qualche battuta oltre i giochi di parole di Frassica. Provvede alla colonna sonora Manuel De Sica, che ringraziamo per aver inserito un 45 giri cult come 'Town without pity' di Gene Pitney: quelli erano anni '60, parte 1." (Maurizio Porro, 'Il Corriere della Sera', 21 dicembre 1993)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy