Anch'io sono una donna

Jag en kvinna, II - äktenskapet

SVEZIA, DANIMARCA - 1968
Anch'io sono una donna
Hans Holm, antiquario, preferisce, piuttosto che pagare i debiti, impiegare il suo denaro nell'acquisto di nuovi pezzi. Sylva, che convive con lui deve subire l'assalto dei creditori, ma Hans la domina a tal punto da spegnere i suoi tentativi di reazione e a spingerla addirittura, per denaro, nelle braccia di un vizioso. Decisa a pagare i debiti, Sylva riprende la sua professione di infermiera. Nell'ospedale in cui torna, dopo tanto tempo, a lavorare, c'è un medico, Leo Smith, ancora innamorato di lei, al quale ella cede volentieri. Nella sua presunzione di uomo superiore, quale si ritiene, Hans si rifiuta di credere che Sylva possa tradirlo, e si limita, per soddisfare la sua passione, a portarle via il denaro guadagnato. Un giorno avuta casualmente un'altra prova della sua bassezza morale, Sylva si rivolge alla madre di Hans, la quale le consiglia di guardare in un baule, dal figlio tenuto gelosamente chiuso. Apertolo, Sylva scopre che Hans è un nazista e si decide a lasciarlo per sempre.
  • Altri titoli:
    I, a Woman, Part Two
    Jeg - en kvinde 2
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Tratto da: romanzo "Jeg - en kvinde II" di Siv Holm (pseudonimo di Agnethe Thomsen)
  • Produzione: NOVARIS FILM, MINERVA FILM AB
  • Distribuzione: REGIONALE
  • Vietato 18
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy