Amorestremo

ITALIA - 2001
Amorestremo
TRAMA BREVE
Un giovane masochista alla ricerca della sua "padrona" mette un annuncio sul tabloid SexSistem. Risponde una bibliotecaria giovane e bella che si sente "straniera" anche a se stessa a causa dei suoi gusti sessuali. Sceglie per questo il nome di Xenia, in greco straniera. L'incontro con Ghost le farà scoprire piacere nuovi e violenti ma anche il fatto di essere stata coinvolta suo malgrado in un'orribile trama. Cercherà di venirne a capo indagando nel mondo degli inserzionisti di SexSistem. Incontrerà Silver, amico di Ghost, e con lui forse si avvicinerà anche all'amore.

TRAMA LUNGA
Xenia è il nomignolo usato da una giovane bibliotecaria per navigare in Internet tra le pagine di un tabloid per incontri sessuali, SexSistem. Xenia risponde all'annuncio di un giovane masochista che si fa chiamare Ghost. I due si incontrano per un rapporto di violenza e di sesso. Ghost viene legato al soffitto con le mani e lei lo tratta come il suo schiavo. Dopo aver fatto sesso, Xenia, imbottita di alcool e pillole, cade addormentata e al suo risveglio trova il corpo dell'uomo ancora legato, ma ora Ghost è morto sgozzato. Nel dubbio su chi sia stato, forse lei stessa in un raptus incosciente, la ragazza continua a contattare uomini in SexSistem, con la speranza di trovare l'assassino del ragazzo. In questa caccia all'uomo, seguendo le stesse tracce, si incrociano in SexSistem Xenia e Silver, il miglior amico di Ghost, anche lui intenzionato a scoprire l'assassino. Così ognuno per proprio conto cerca il colpevole rispondendo agli annunci delle persone contattate da Ghost prima della sua morte. Provano una curiosità reciproca e decidono di incontrarsi, pur dubitando l'uno dell'altra. Finiscono per avere anche loro un rapporto sessuale misto a violenza, durante il quale subentra la vera assassina che cerca di uccidere i due, senza riuscirci.
  • Durata: 120'
  • Colore: C
  • Genere: EROTICO, THRILLER
  • Tratto da: romanzo "Schiavo e padrona" di Claudia Salvatori
  • Produzione: GALLIANO JUSO PER DIGITAL FILM, TELE+, LION
  • Distribuzione: LANTIA
  • Vietato 18

NOTE

- REVISIONE MINISTERO NOVEMBRE/DICEMBRE 2001.

- PRESENTATO AL 19° TORINO FILMFESTIVAL.

CRITICA

"Ancora il Rocco porno prestato al cinema d'autore, dopo il cammeo hard in 'Romance' della Breillat. Maria Martinelli, che esordisce nel lungometraggio dopo un'ottima prova nel documentario, cerca un'atmosfera anni '70, eros e delitto, tra Argento e Tinto, dal romanzo 'Schiavo e padrona' di Claudia Salvatori. C'è la solita indagine in un mondo equivoco e perverso, ma il comune senso del pudore è più spinto, secondo i nostri tempi (...) Soft-hard, se si può dire. Magari dirigere gli attori avrebbe fatto bene". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 30 novembre 2001)

"Gli attori e in non attori si esibiscono a livello amatoriale. Girato con il nervosismo e i tagli di un video amatoriale che intende sfuggire alla fissità anatomica e da performance della pornografia cede alla detumescenza della fantasia". (Enrico Magrelli, 'Film Tv', 9 dicembre 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy