Akarui mirai

GIAPPONE - 2002
Akarui mirai
Yuji è uno squilibrato che lavora in una fabbrica di carta igienica. Lavora sotto il controllo del suo compagno di lavoro Mamoru che, secondo un loro accordo segreto, lo controlla grazie a dei gesti. Mamoru viene però arrestato per aver ucciso il suo capo. Yuji si prende il compito di occuparsi della medusa del suo amico, creatura bellissima ma dal veleno mortale. Diventa amico del padre di Mamoru e inizia a prendere conatto con la realtà.
  • Altri titoli:
    Bright Future
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM
  • Produzione: UPLINK CO.

NOTE

- PRESENTATO IN CONCORSO AL 56MO FESTIVAL DI CANNES (2003).

CRITICA

"Cupa per il tema e infelice per gli esiti, la giornata è stata coronata dal pedante 'Bright Future' ('Brillante futuro'), di Kiyoshi Kurosawa. Non basta chiamarsi Kurosawa - per omonimia, poi, non per parentela - per fare bei film. La storia di due amici, dove uno uccide il caporeparto e la famiglia, poi si impicca in carcere, e l'altro ne 'adotta' il padre, lascia freddi quanto la fotografia a colori ridotta al minimo dei contrasti". (Giorgio Gandola, 'Il Giornale', 21 maggio 2003)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy