Agenzia Riccardo Finzi, praticamente detective

ITALIA - 1979
Appena diplomato come detective presso la scuola per corrispondenza "Volontà e Abnegazione", Riccardo Finzi raggiunge Milano, affitta un appartamento della vedova Pina Parenti e pubblica sul "Corriere della Sera" un'inserzione della nuova agenzia. La sera stessa dell'arrivo, recatosi in una discoteca, Riccardo viene agganciato da Susi che, presentatasi come cameriera, lo porta in un lussuoso appartamento da dove lo caccia in fretta dopo una misteriosa telefonata. Il giorno dopo, nota sul giornale la foto e il pezzo che parla della morte accidentale di Susi. Seguendo i consigli del socio ed ex appuntato dei carabinieri Giuseppe Marchini, detto Ciammarica, il Finzi fruga nel caso della Susi e scopre che, anziché cameriera, è la figlia del finanziere Augusto Moser e di Clara. Il commissario Salimbeni diffida l'investigatore privato dal continuare; il signor Moser gli offre 50 milioni; la signora Clara tenta di allettarlo e poi di ricattarlo. Lui, insistendo nonostante tutto, scopre che la ragazza, in realtà Pierpaola Moser, è stata uccisa dalla mamma e dal suo amante Vinicio Altopascio per ragioni di gelosia essendosi lo stesso Vinicio legato tanto alla madre quanto alla figlia.
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, GIALLO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO - COLORE
  • Tratto da: Romanzo "Agenzia investigativa Riccardo Finzi" di Luciano Secchi
  • Produzione: GALLIANO JUSO PER LA CINEMASTER
  • Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

- COLLABORAZIONE ALLA SCENEGG: LUCIANO SECCHI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy