Action

ITALIA - 1979
Action
Scacciato dal regista per incapacità, e tradito dalla moglie, Bruno, attore franco-inglese, si rassegna a essere ingaggiato per un pornofilm. Quando, però, durante le riprese, il produttore pretende che la sua partner, Doris, reciti una scena eccessivamente veristica, Bruno gli si rivolge contro furiosamente, poi fugge con la sua compagna. I due capitano in un immondezzaio di periferia; dove incontrano un vagabondo, mezzo matto e mezzo filosofo, che si crede Garibaldi. Aggrediti da una banda di "punk", da cui si salvano per l'intervento della polizia, Bruno, Doris e Garibaldi finiscono (dopo alcune esperienze in un dormitorio pubblico e in un bagno turco) in una clinica per malati di mente, dalla quale Doris evade suicidandosi. Infine Bruno e Garibaldi vengono ospitati da una benzinaia, Florence, che vive, tradendolo con ogni uomo che le capiti a tiro, con un ex legionario paralizzato alle gambe. Bruno, che non ha mai smesso di pensare a sua moglie, dapprima resiste alla voglie di Florence, poi, dopo aver tentato di impiccarsi per aver scoperto la consorte in flagrante adulterio, cede agli inviti della lussuriosa benzinaia. Giunge la polizia che lo braccava da tempo, e Bruno viene ucciso. Ma muore davvero o sta soltanto recitando?
  • Altri titoli:
    Sodom 2000
  • Durata: 121'
  • Colore: C
  • Genere: GROTTESCO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO - TELECOLOR
  • Produzione: A.R.S. (ATTORI REGISTI SOLIDALI) CINEMATOGRAFICA
  • Distribuzione: CIDIF CAD (1980) - EUREKA VIDEO, NUMBER ONE VIDEO (NUMBER SEX)
  • Vietato 14

NOTE

- COREOGRAFIE: PINO PENNESE.

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 29/02/2012 HA ABBASSATO IL DIVIETO AI MINORI DA 18 A 14 ANNI.

CRITICA

"Fra evidenti sprazzi d'ingegno e ancor più evidenti cadute di gusto, provocazioni un po' fruste e parolacce grevi, a getto continuo, Tinto Brass ha composto un racconto di sapore abbastanza goliardico, scombinato e maniacale, una sorta di 'bric à brac' gremito di chincaglieria d'ogni genere in buona parte giù di moda. In mezzo a tanta paccottiglia, la sequenza più originale (...) risulta quella del sogno che il protagonista fa dormendo sotto un albero." (D Zanelli, 'Il Resto del Carlino', 2 febbraio 1980)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy