Acque amare

ITALIA - 1954
Valerio, cieco di guerra, e la sorellina Fiorella vivono con lo zio Mario, che possiede uno spaccio sulla costa. Valerio ha subito un'operazione agli occhi: il professore, che l'ha operato, tornerà a togliergli le bende. Durante la notte giunge alla capanna dello zio Mario il bandito Leo Ferri, evaso dal carcere: sono con lui sua moglie Mara, suo fratello Riccardo, gravemente ferito, ed altri due banditi, Faina e Mezzanotte. Riconosciuto dallo zio Mario, Leo l'uccide. Il bandito, che vuol far curare il fratello, decide di aspettare la venuta del professore. Riccardo deve essere operato, ma prima di operarlo, bisogna fargli delle trasfusioni. Nel frattempo Leo affida a Mara un biglietto con le istruzioni per il recupero della refurtiva, ammontante a dieci milioni. Approfittando di una momentanea assenza di Leo, faina e Mezzanotte sottraggono il biglietto a Mara e fuggono con l'auto del professore. Riccardo muore sotto l'operazione: Leo furibondo, vorrebbe uccidere tutti. Gli si opporre Valerio, che lotta con Leo: durante la lotta si accorge di avere recuperata la vista. Giunta la polizia, Leo tenta di fuggire, ma viene colpito a morte.
  • Durata: 81'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: HERMAS FILM
  • Distribuzione: FILMAR

NOTE

- DIRETTORE DI PRODUZIONE: ITALO ZINGARELLI

- AIUTO REGISTA: GIANFRANCO BALDANELLO, FRANCESCO THELLUNG

- ATTORE NON ACCREDITATO: FOLCO LULLI (IL PROPRIETARIO DEL LOCALE NOTTURNO)

CRITICA

."Il lavoro sembra ispirarsi a certi films di gangsters americani, ma non ha le qualità e caratteristiche che ne determinano talvolta il successo e cioè: abilità narrativa, personaggi ben caratterizzati, forte tensione drammatica". (Anonimo, "Segnalazioni Cinematografiche", Vol. XXXVI, 1954).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy