Accidenti alle tasse!

ITALIA - 1951
Gaetano Pellecchia agente delle tasse, è incaricato di fare indagini per stabilire l'imponibile del conte Borracciolo, che vive fastosamente e non paga un soldo di tasse: il povero diavolo verrà licenziato, se non assolverà il suo compito. In compagnia del suo amico Mario, l'agente si reca in casa del conte e, spacciandosi per un grande industriale, gli propone degli affari. Il conte invita i due amici alla festa che egli ha preparato in onore del principe indiano Olì, in visita in Italia. Quando il conte parte per una crociera sul panfilo del principe, i due amici lo seguono di nascosto insieme alla figlia del conte, Margot, che si è travestita da cameriera. Avendo scoperto che il conte è uno spiantato che vive di ripieghi, i due amici architettano un piano per far soldi: si tratterebbe di far sposare al principe una mondana, ricavandone molto denaro. Ma Margot, innamorata di Olì, riesce a conquistarlo mandando all'aria le macchinazioni di Gaetano e Mario. Quando la comitiva giunge in India, però, il padre di Olì nega il consenso alle nozze del figlio, anzi condanna a morte tutti gli stranieri. Poi fortunatamente si pente e l'avventura finisce bene. La contessina sposa Olì, il conte riesce a conquistare le sognate ricchezze e l'agente potrà tassarlo come si conviene.

CAST

CRITICA

"Mah, da quando il cinema ha accettato la collaborazione degli umoristi, il film comico è diventato materia da vignetta umoristica. Alcuni ottimi spunti, poi, sono malamente sprecati da Mattoli che si dimostra qui sempre più mestierante del solito". (F. Gabella, "Intermezzo", 17/18, 30/9/1951).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy