Accadde al penitenziario

ITALIA - 1955
Cesare, secondino in un penitenziario, è un uomo bonario, che cerca di aiutare i detenuti. La sua bontà gli procura spesso dei guai, ma Cesare non se ne preoccupa e si consola tenendo una specie di diario, nel quale vengono annotate le vicende dei prigionieri a lui più cari. Tra questi c'è Walter, il giovane ed elegante commesso di una gioielleria, che per il suo temperamento romantico e il suo carattere, si lascia raggirare da una bella truffatrice. Questa, con uno stratagemma, gli sottrae un gioiello prezioso. La buona fede del giovane però non viene riconosciuta e finisce in prigione. Più tardi la donna, pentita, restituisce il gioiello. L'innocenza di Walter non può più essere messa in dubbio: per i due protagonisti della vicenda si prospetta un futuro roseo. C'è poi il caso di Peppino, uno spostato, per il quale il carcere è un soggiorno ideale dove può condurre una vita tranquilla e spensierata: per conquistarselo architetta un divertente imbroglio. Diversa è la vicenda di Giulio, un fannullone, che alza volentieri il gomito. Essendo in preda ai fumi del vino, viene coinvolto, senza saperlo, nell'impresa notturna di una banda di ladri, di cui si pensa sia un componente. Anche per lui scoccherà l'ora della giusta liberazione; ma la lezione non gli è servita e Cesare se lo troverà una sera di nuovo ubriaco in un autobus e dovrà nuovamente prendersene cura.

CAST

NOTE

- IL FILM VINSE L'ULIVO D'ORO AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL'UMORISMO DI BORDIGHERA 1959.

CRITICA

"Cinematograficamente è un lavoro slegato e mal fatto; anche come sceneggiatura il film è trascurato. Tuttavia nell'insieme, per alcune indovinate battute di dialogo, per alcuni sketch divertenti, per alcune scenette sufficientemente e principalmente per il folto gruppo di noti attori, il film regge e fa quattrini". (Ettore Fecchi, "Intermezzo", 22, 30 novembre 1955)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy