8 MM - Delitto a luci rosse

8 MM

USA - 1999
8 MM - Delitto a luci rosse
A Haarisburg in Pennsylvania, dove vive con la moglie Amy e la figlioletta Cindy, Tom Welles è un investigatore privato che ha finito col diventare uno specialista del "pedinamento". In seguito alla stima acquistata in questo ambito viene convocato a casa di una signora. Il ricchissimo marito è da poco morto e, tra le cose rinvenute, c'è una bobina, contenente uno snuff-movie, ossia quei filmati realizzati su richiesta dove si vedono persone mentre vengono uccise. Ora la moglie vuole sapere tutto su quella bobina, e soprattutto se la ragazza che vi appare è morta veramente. Tom, pur senza avere punti di riferimento, comincia l'indagine. Stavolta il lavoro appare più difficile del solito. Attraverso ricerche su schedari fotografici, Tom riesce a risalire all'identità della ragazza, contatta poi la mamma, va a parlare con lei, capisce che la donna aspetta ancora il ritorno della figlia. Allora sente di dover andare a fondo. L'aiuto decisivo arriva dal commesso di un negozio per adulti a Los Angeles, che mette Tom in contatto con le persone giuste, i produttori e i responsabili di questi "lavori". Tom ormai non può più tirarsi indietro. Si finge cliente e viene introdotto alle riprese di uno di questi filmati. Finché qualche sospetto si agita verso di lui, e la situazione precipita: l'avvocato di famiglia del ricco signore deceduto è il tramite con i responsabili del triste commercio e si è fatto pagare cifre che ha poi tenuto per sé. Per questo doppio gioco, l'avvocato viene ucciso. Tom cerca poi la persona che, incappucciata, ha provocato la morte della ragazza. Dopo altri violenti scontri, lo trova, ha con lui un diverbio cruento e, alla fine lo uccide senza pietà. Tom torna a casa da moglie e figlia, ma la vita non è più quella di prima.
  • Durata: 118'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Produzione: JUDY HOFFLUND, GAVIN POLONE, JOEL SCHUMACHER PER COLUMBIA PICTURES CORPORATION - GLOBAL ENTERTAINMENT PRODUCTIONS GMBH & COMPANY MEDIEN KG
  • Distribuzione: COLUMBIA TRISTAR FILMS ITALIA - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO
  • Vietato 14

NOTE

REVISIONE MINISTERO MARZO 1999.

CRITICA

"Squallido film-denuncia del volpone Joel Schumacher, che finge di indignarsi mentre mesta nel torbido con compiaciuta morbosità, grufolando nel depravato mondo degli snuff-movie. Bisogna ammettere che non mancano le emozioni, scene spinte a parte, ma ad annacquare la tensione provvede con il suo sguardo fisso nel vuoto il manichino Nicolas Cage". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 8 ottobre 2002)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy