Turi Vasile

MESSINA (Italia), 22 marzo 1922
ROMA (Italia), 1 settembre 2009
 

BIOGRAFIA

Turi Vasile
Produttore, regista e sceneggiatore. Durante la Seconda Guerra Mondiale, inizia a lavorare in radio e a scrivere commedie per il teatro, tra cui "L'arsura", "La procura" e "L'acqua". È solo alla fine della guerra che esordisce nel mondo del cinema come sceneggiatore. All'inizio degli anni '50 collabora con Alessandro Blasetti per "Altri tempi", con Luigi Zampa per "Processo alla città" e con Michelangelo Antonioni per "I vinti" e nel 1956 passa dietro la macchina da presa e dirige "I colpevoli", tratto dalla commedia "Sulle strade della notte", che aveva portato in scena a teatro l'anno precedente. Alla fine degli anni '50 si lega alla Titanus e inizia una stretta collaborazione con Antonio Margheriti con cui scrive, a partire dal 1957, "Classe di ferro", "Gambe d'oro", "Promesse di marinaio" e "Roulotte e Roulette", film che realizza con la propria regia. All'inizio degli anni '60 fonda la sua prima casa di produzione, la "Ultra Film", con cui permette a Margheriti di esordire alla regia con il film di fantascienza "Il pianeta degli uomini spenti", che si rivelò un incredibile successo di pubblico. Produttore accorto e lungimirante, con la "Ultra Film" prima e la "Laser Film" in seguito, produce alcuni tra i capolavori del cinema italiano di quegli anni: "Io la conoscevo bene" (1965) di Antonio Pietrangeli, "Operazione San Gennaro" (1966) di Dino Risi, "Anonimo Veneziano" (1970) di Enrico Maria Salerno, "Roma" (1972) di Federico Fellini e "Pane e cioccolata" (1974) di Franco Brusati. Nonostante la sua passione per il cinema, non abbandona mai il teatro né la scrittura collaborando, in qualità di critico letterario, con il «Giornale». Muore all'età di 87 anni, pochi giorni dopo la scomparsa della sua compagna.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy