Sean Bean (Shaun Mark Bean)

SHEFFIELD, Yorkshire (England), 17 Aprile 1959
 

BIOGRAFIA

Sean Bean
Attore. Prima di far parte della Royal Academy of Dramatic Art, Bean lavora nella ditta del padre. Cambia idea quando ottiene i primi ruoli in alcuni teatri locali e si iscrive a un corso di arte drammatica del Rotherham College. Si laurea alla RADA a Londra e riceve il Silver Medal per la sua performance teatrale in "Aspettando Godot". Partecipa ad alcune produzioni del West End, fra le quali "Romeo e Giulietta" (1987). Il suo primo importante esordio cinematografico è nel 1986 con "Caravaggio" di Derek Jarman, nel ruolo di Ranuccio Tommassoni, il giovane modello amante di Michelangelo Merisi. Seguono "Stormy monday - Lunedì di tempesta" (1988), con Melanie Griffith e Sting, nel 1992 "Giochi di potere" di Phillip Noyce, con Harrison Ford, nel 1995 "GoldenEye", l'ennesima saga della serie di film di 007 con Brosnan. Più di recente lo troviamo nel thriller "Ronin" (1999) di John Frankenheimer a fianco di Robert De Niro, nel film fantastico vincitore di quattro Oscar, "Il Signore degli Anelli" (2001) e sempre dello stesso anno nel thriller "Don't say a word" di Gary Fleder, con Michael Douglas. L'attore è stato sposato tre volte, nel 1981 con Debra James che gli ha dato un figlio, nel 1991 con l'attrice Melanie Hill che gli ha dato due figlie, Lorna e Molly, e nel 1997 con l'attrice Abigail Cruttenden da cui ha avuto una figlia, Evie Natasha. E' un grande sostenitore della squadra di calcio della sua città natale, lo Sheffield United. Nel 1995 ha presentato il BAFTA.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy