Salvo Ficarra (Salvatore Ficarra)

PALERMO (Italia), 27 Maggio 1971
 

BIOGRAFIA

Salvo Ficarra
Il sodalizio artistico tra Ficarra & Picone nasce nel 1993. Iniziano esibendosi nei locali e nei cabaret siciliani, e sulle Tv private Cinquestelle e Odeon Tv nelle tre edizioni dello show "Grand Hotel Cabaret". Nel 1995 partecipano al "Festival del cabaret" condotto da Nino Frassica (in onda su Rai Tre) e nello stesso anno incontrano Andrea Brambilla (in arte Zuzzurro), che insieme a Marco Posani scrive per loro lo spettacolo "In tre sull'Arca di Noè". Nel 1997 portano in scena lo spettacolo "Vai avanti tu che io ti perseguito" e in televisione partecipano alle trasmissioni "Zelig", condotta da Claudio Bisio e diretta da Marco Posani su Italia 1, e "Va ora in onda" di Paolo Beldì su Rai Uno. Nel 1998 vincono il Festival del cabaret di Grottamare, il Premio Tognazzi e il Premio Petrolini. In televisione appaiono nella seconda edizione di "Facciamo cabaret", condotto da Simona Ventura su Italia1, l'anno seguente fanno parte del cast fisso della trasmissione "GNU" di Bruno Voglino su Rai Tre. Nel 2000 tornano in palcoscenico con lo spettacolo "Vuoti a perdere", in televisione partecipano a "Zero a zero", di G. Nunziante su Rai Tre e nuovamente a "Zelig". Il 2001 è l'anno che li vede raggiungere un discreto successo con la partecipazione al programma condotto da Serena Dandini "L'ottavo nano" e a "Quelli che il calcio" condotto da Simona Ventura. Nel 2002 esordiscono al cinema con il film "Nati stanchi" diretto da Dominick Tambasco.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy