Ray Walston (Herman Walston)

LAUREL, LOUISIANA (Usa), 2 Dicembre 1914
BEVERLY HILLS, California (Usa), 1 Gennaio 2001
 

BIOGRAFIA

Attore, pupillo di Billy Wilder (che gli affidò diversi ruoli di primo piano nei suoi film), Walston ha trascorso i primi anni della sua vita in Louisiana, prima di trasferirsi con la famiglia ad Houston. Qui, dopo aver rifiutato il lavoro nel settore petrolifero offertogli dal padre, si unì ad una compagnia di attori itineranti. Ha iniziato la sua carriera nel 1939 recitando in 'The Front Page'. Ha quindi recitato per sei anni all'Houston Civic Theater con Margo Jones e per altre tre stagioni alla 'Cleveland Playhouse' prima di trasferirsi, nel 1945, a New York dove attirò l'attenzione della critica per la sua interpretazione ne 'L'alchimista'. Nella 'Grande mela' ha dato vita ad un fortunato sodalizio con il regista George Abbott, durato circa venti anni, nel corso del quale Walston ha vinto un Tony Award per la sua interpretazione del Diavolo in 'Dannato Yankee'. Nel 1957 approda a Hollywood, scritturato da Stanley Donen per 'Baciala per me'. Fu quindi scelto da Billy Wilder per interpretare 'L'appartamento', con Jack Lemmon e Shirley McLaine. Lo stesso Wilder lo volle con sé - ma solo perché il prescelto Peter Sellers rinunciò per motivi di salute - per interpretare il ruolo di protagonista in 'Baciami, stupido'. La sua popolarità è anche legata ad alcune serie televisive di grande successo negli Stati Uniti, fra cui 'My favourite martian' (1963). . Negli anni Novanta aveva interpretato 'Fuori di testa' e la versione cinematografica di 'Martin il marziano', tratto dall'omonima serie tv. La sua ultima apparizione in pubblico risalte al 15 ottobre 2000, nell'opera teatrale 'Toccato da un angelo'.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy