Paul Winfield

LOS ANGELES, California (USA), 22 Maggio 1941
LOS ANGELES, California (USA), 7 Marzo 2004
 

BIOGRAFIA

Attore. Studia all'università di Portland, poi al Los Angeles City College, alla UCLA, a Stanford, alla Universtity of Hawaii, infine all'università di Santa Barbara. La prima grande esperienza è quella televisiva, recita infatti una parte fissa assieme a Diahann Carroll nella sit-com "Julia" trasmessa negli Stati Uniti fra il 1968 e in 1971. Nel 1969 interpreta il suo primo film per il grande schermo, "L'uomo perduto" di Robert Alan Aurthur, ma il film nel quale si fa notare davvero è "Sounder" (1972) di Martin Ritt, per il quale ottiene una nomination all'Oscar come migliore attore protagonista. Nel 1974 lavora ancora con Martin Ritt in "Conrack" e nel 1978 ritorna sul piccolo schermo per interpretare Martin Luther King nella miniserie TV "King". Si cimenta nei ruoli più diversi, da "Star Trek - L'ira di Kahn" (1982) a "L'odio razziale" di Michale Schultz, per arrivare al successo di "Terminator" (1984) accanto ad Arnold Schwarzenegger. Negli anni Novanta appare in svariate serie televisive statunitensi e ottiene nel 1995 un Emmy Award per la partecipazione a due episodi della serie "Picket Fences", trasmessa tra il 1992 e il 1996. Nel frattempo continua la sua carriera cinematografica e recita in film come "Presunto innocente" (1990), "Dennis la minaccia" (1993), "Cliffhanger - L'ultima sfida" (1993), questa volta a fianco di Silvester Stallone e nel film di animazione di Tim Burton "Mars Attacks!" (1996). In Italia è stato apprezzato nella miniserie televisiva "Rossella" trasmessa nel 1994 da Canale 5. Il 7 marzo 2004 muore a Los Angeles stroncato da un infarto, all'età di 62 anni.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy