Matt Dillon (Matthew Raymond Dillon)

NEW ROCHELLE (New York, USA), 18 Febbraio 1964
 

BIOGRAFIA

Matt Dillon
Attore. Figlio di Mary Ellen, casalinga, e Paul Dillon, agente di cambio. È il secondo di sei fratelli: Paul, Kevin, Katy Timothy e Brian. Sua nonna, Bea Dillon, è la sorella di Alex e Jim Raymond, noti fumettisti statunitensi. All'età di 15 anni viene notato tra i corridoi di scuola da un talent scout che lo porta a fare un provino. È lui ad aggiudicarsi la parte nel film "Giovani guerrieri" (1979), diretto da Jonathan Kaplan, dando inizio alla sua carriera cinematografica. Lo rivediamo nel 1980 come oggetto delle mire di due giovani ragazze in "Little Darlings", diretto da Ronald F. Maxwell. Successivamente grazie ai film "I ragazzi della 56esima strada" (1983) e "Rusty il selvaggio" (1983), entrambi diretti da Francis Ford Coppola, dove lo stereotipo del ragazzo ribelle e indifeso, comincia ad acquisire notorietà e diventa presto un idolo degli adolescenti. Nel 1998 dà prova di grande versatilità abbandonando il ruolo di bello e dannato per dedicarsi ad un'interpretazione comica ed esilarante nel film "Tutti pazzi per Mary", diretto dai fratelli Peter e Bobby Farrelly e vincitore di incassi dell'anno. Nel 1990 vince un IFP Spirit Award grazie alla sua prestazione a dir poco grintosa nel film "Drugstore Cowboy" (1989) di Gus Van Sant. Oltre ad essere un attore completo è anche scrittore e regista. Nel 2002 debutta appunto alla regia di "City of Ghosts". Nel 2004 recita in "Crash", diretto da Paul Haggis, e ottiene una nomination per il premio Oscar come attore non protagonista e per il Golden Globe, oltre a vincere un Indipendent Spirit Award. Nel 2005 è protagonista in "Factotum", diretto da Bent Hamer; il film viene presentato al Festival di Cannes, e Matt riceve critiche entusiastiche per la sua interpretazione dell'alter ego di Charles Bukowski. Nel 2006 recita accanto a Kate Hudson nel film "Tu, io e Dupree", diretto da Anthony e Joe Russo. Nello stesso anno vince il premio Donostia al festival di San Sebastian. Nel 2009 affianca John Travolta e Robin Williams in "Daddy Sitter", di Walter Becker, ed è anche protagonista nell'action movie "Blindato", diretto da Nimród Antal. Nel 2017 è nel cast di "Insospettabili sospetti", diretto da Zach Braff, accanto a Morgan Freeman, Michael Caine, Alan Arkin.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy