Katia Greco

MESSINA (Italia)
 

BIOGRAFIA

Attrice. Laureata in Scienze Biologiche, nel 2005 debutta come attrice teatrale con lo spettacolo "Ombre e Penombre" scritto e diretto da Patrizia Tedesco. L'anno seguente si trasferisce a Roma dove prosegue la sua formazione professionale, iniziata nella sua città natale, e comincia la sua carriera di attrice prima televisiva e teatrale e poi cinematografica. Inizia i suoi studi con l'insegnante Francesca Viscardi che è stata per molti anni assistente personale di Susan Batson e debutta in tv nel 2007 con il film tv Rai "Noi Due" di Massimo Coglitore a cui fanno seguito "Il capo dei capi" (2007) di Enzo Monteleone e Alexis Sweet, "Ris 4" (2008) di Pier Belloni, "Crimini Bianchi" (2009) e "Distretto di Polizia 9" (2009) di Alberto Ferrari. Nel 2012 è la protagonista femminile insieme a Sara Felberbaum nella serie TV "Il Giovane Montalbano" diretta da Gianluca Maria Tavarelli, nel ruolo di Mery, prima fidanzata del giovane commissario interpretato da Michele Riondino. Nel frattempo è impegnata anche a teatro interpretando ruoli da protagonista femminile in spettacoli come "La Grande Cena" (2009) di Camilla Cuparo con Ettore Bassi e "Ti Sposo ma non Troppo" (2012) di e con Gabriele Pignotta. Sempre nel 2012 è la protagonista del videoclip "Semplice" della cantante Lavinia Desideri e riceve il premio "Oscar dei Giovani 2012" del Centro Europeo per lo Spettacolo. Negli anni che vanno dal 2012 al 2014 continua la sua formazione con l'insegnante americano Michael Margotta, membro dell'Actor's Studio di New York. Nel 2013 esordisce al cinema con il film "The Elevator", opera prima di Massimo Coglitore con Burt Young, Caroline Goodall e James Parks. A questo film fanno seguito "Back to Rome" (2013) del regista newyorkese Christopher Herrmann - dove interpreta il ruolo della protagonista femminile - e "Bolgia Totale" (2014), opera prima di Matteo Scifoni con Domenico Diele, Giorgio Colangeli, Gianmarco Tognazzi. Nel 2015 ritorna in TV nella serie Rai "La Catturandi" di Fabrizio Costa, dove interpreta il ruolo di Maria Catena, vivandiera e amante del superlatitante Sciacca, interpretato da Vincenzo Amato, che la Catturandi cercherà di stanare. Nello stesso anno continua a perfezionare i suoi studi con l'insegnante americano Danny Lemmo, anche lui membro dell'Actor's Studio di New York. Seguono altri lavori televisivi come "Don Matteo 10" (2016) e "Un passo dal Cielo 4" (2017). Nel 2016 è impegnata come protagonista femminile anche nelle riprese del cortometraggio "Il migliore del mondo" al fianco di Paolo Briguglia; riceve un premio speciale come migliore attrice al 48° Fotogramma d'oro; gira due spot per la regia di Emanuele Crialese, "Tim" con Pif e "Amaro Averna" con Andy Garcia, anche se viene ricordata principalmente come testimonial nello spot dell'arancia "Rosaria". Nello stesso anno è la protagonista del videoclip "Cinque petali di rosa" di Alex Britti per la regia di Gianpiero Alicchio. Nel 2017 ritorna al cinema da protagonista femminile in "Cruel Peter", un horror in lingua inglese coprodotto da Rai Cinema per la regia di Ascanio Malgarini e Christian Bisceglia, i cui effetti speciali sono stati curati da Makinarium. Sempre nel 2017 interpreta il ruolo della protagonista femminile nel cortometraggio "ONCE" di Francesco Colangelo con Alfio Sorbello, Nino Frassica, Lorenza Indovina, Giorgio Colangeli e Stella Egitto. Nello stesso anno ha ricevuto un premio speciale al talento al Formia Film Festival ed è chiamata a recitare nella serie TV Rai "Il Cacciatore" per la regia di Davide Marengo e Stefano Lodovichi con protagonisti Francesco Montanari, Paolo Briguglia, Edoardo Pesce.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy