João César Monteiro

Noto anche come: JCM, o Obsucuro João, Max Monteiro

FIGUEIRA DA FOZ (Portogallo), 2 Febbraio 1939
LISBONA (Portogallo), 3 Febbraio 2003
 

BIOGRAFIA

Regista, attore e sceneggiatore. Nato in una cosmopolita località marina (Figueira da Foz) da una famiglia della borghesia rurale contraria al regime del dittatore Salazar, a 15 anni si trasferisce a Lisbona per proseguire gli studi liceali. Nella capitale prende a frequentare diversi cineclub. Nel 1963 studia cinematografia alla London School of Technique. Tornato in Patria, nel 1965 comincia a girare il suo primo lungometraggio, 'Silvestre', concluso solo cinque anni dopo, che verrà programmato per la prima volta solo nel 1979. La pellicola viene presentata alla Mostra del Cinema di Venezia. Dopo la 'Rivoluzione dei garofani' collabora con la televisione portoghese. Nel 1977, gira il lungometraggio 'Sentieri', cui seguono 'A fior di mare' (1986) e 'L'ultimo tuffo' (1992). Intanto torna a Venezia nel 1989 con 'I ricordi della casa gialla', con il quale vince il Leone d'argento. Sempre a Venezia presenta la pellicola erotica 'La commedia di Dio' (1995) che vince il Gran Premio Speciale della Giuria. Conosciuto come un regista provocatorio ed anticonformista nel 2000 gira il suo ultimo film, 'Branca de Neve', in bianco e nero: oltre 75 minuti di schermo oscurato, con rare immagini sparse. Muore nella capitale portoghese a causa di un tumore.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy