Haley Joel Osment

LOS ANGELES, California (USA), 10 Aprile 1988
 

BIOGRAFIA

Attore. Come spesso accade, tutto è cominciato per caso, da un provino per uno spot pubblicitario a cui Haley è condotto dai genitori (la madre è insegnante, il padre, Michael, fa anche lui l'attore). Una lunga fila, un'attesa interminabile, ripagate dal fatto di essere il fortunato prescelto e di poter entrare, magari dalla porta di servizio, nel mondo dello spettacolo. Perché gli venisse aperta anche la porta principale, quella del cinema, Haley ha comunque dovuto aspettare pochissimo. Nel 1994 ha infatti interpretato in "Forrest Gump" il ruolo di Forrest junior, il figlioletto di Tom Hanks. E raramente un esordio è stato più fortunato, se è vero come è vero che il film ha avuto un successo starordinario. Da allora le partecipazioni a programmi televisivi si sono moltiplicate, Haley è diventato famoso, e le sue apparizioni sul grande schermo si sono fatte regolari. Sempre nel '94, infatti, Haley ha preso parte a "Mixed Nuts" (Agenzia salvagente), commedia di Nora Ephron, e nel '96 lo ritroviamo in "Bogus - L'amico immaginario" in cui è il piccolo Alfred - orfanello affidato ad una zia assai poco disponibile (Whoopi Goldberg) - il quale, per sopportare i mutamenti sconvolgenti che la sua vita ha subito dopo la morte della madre, s'inventa un'amico immaginario di nome Bogus (Gérard Depardieu). Haley è così divenuto una piccola star alla quale ci si rivolge con la stessa attenzione un po' morbosa che si è soliti riservare alle star 'grandi'. Di lui si conosce ormai tutto: i gusti, le preferenze, gli hobby. Si sa che è vegetariano, che possiede due rane, due gechi, un cane di nome Suki e un criceto. Si sa che ama giocare a basket, che gli piacciono Tolkien e Poe. E lui, Haley, dopo avere interpretato ne "Il sesto senso" la parte di Cole Sear, il bambino che vede le anime dei morti, nella notte degli Oscar si è trovato a contendere il premio di miglior attore non protagonista a gente come Michael Caine, uno che potrebbe essere suo nonno.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy