Dario Fo

SANGIANO, Varese (Italia), 24 Marzo 1926
MILANO (Italia), 13 Ottobre 2016
 

BIOGRAFIA

Scrittore, regista e attore. Dopo aver concluso gli studi all'Accademia di Brera, a Milano, si dedica alla carriera di attore, regista e autore di satira politica e sociale. Approda in Rai nel 1952 con lo spettacolo radiofonico "Poer Nano". I primi successi arrivano grazie al teatro e alle riviste satiriche "Il dito nell'occhio" e "Sani da legare", con Franco Parenti. Nel 1959 fonda, con la moglie Franca Rame, il gruppo teatrale Compagnia Dario Fo e Franca Rame. La definitiva consacrazione della coppia arriva nel 1969 con lo spettacolo "Mistero buffo". Fo è, fra l'altro, inventore dell'uso in scena del "grammelot": un linguaggio teatrale in cui l'attore emette suoni che imitano, tanto nel ritmo quanto nell'intonazione, una mescolanza di idiomi che vanno dal francese all'inglese, dal padano a un dialetto inesistente. Dopo aver realizzato - fra gli Settanta, Ottanta e Novanta - numerose opere di grande successo, nel 1998 mette in scena "Marino libero, Marino innocente" (sulla vicenda dell'omicidio del commissario Calabresi) e l'anno dopo "Lu santo jullare Francesco", realizzato in occasione del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Nel 1997 è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura con la seguente motivazione: "... con una fusione di divertimento e impegno, apre i nostri occhi agli abusi e alle ingiustizie sociali, collocandoli nella più ampia prospettiva storica...". Artista poliedrico che amava definirsi "giullare" della cultura italiana è stato attivo fino all'ultimo. Nell'ottobre 2016 viene ricoverato per problemi respiratori all'ospedale Sacco di Milano, dove muore all'età 90 anni.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy