Daniele Formica

DROGHEDA, Louth (Irlanda), 10 Giugno 1949
BASSANO DEL GRAPPA, Vicenza (Italia), 1 Febbraio 2011
 

BIOGRAFIA

Daniele Formica
Attore, regista teatrale, conduttore e doppiatore. Suo padre, Wilson Ravasio è un violinista irlandese, mentre sua madre Eugenia una cameriera di origine italiana. Durante l'adolescenza, mentre frequenta il Trinity College di Dublino, si accende in lui la passione per la recitazione che lo porta a debuttare sulle tavole di un palcoscenico all'inizio degli anni Settanta nel "Rabelais" di Jean-Louis Barrault. Trasferitosi in Inghilterra, nel 1971 è nell'allestimento de "I Claudius" diretto da Tony Richardson. Nello stesso periodo esordisce sul grande schermo procurandosi qualche apparizione in film italiani come "Cerca di capirmi" (1970) di Mariano Laurenti, in cui recita a fianco a Massimo Ranieri, Didi Perego e Barbara Bouchet. Nel 1973 entra nella compagnia del Teatro Stabile dell'Aquila e inizia a partecipare a molti sceneggiati televisivi tra cui "Lungo il fiume e sull'acqua" di Alberto Negrin (1973), "L'assassinio dei fratelli Rosselli" di Silvio Maestranzi (1974) e "Giandomenico Fracchia - Sogni proibiti di uno di noi" (1975), che sfrutta la popolarità del personaggio creato da Paolo Villaggio. Nel 1979 è chiamato da Pupi Avati per interpretare il ruolo di Giorgio nel suo "Cinema!", ma durante tutti gli anni Settanta alterna il cinema alle apparizioni televisive e al teatro, tentando anche la via della regia. Nel 1978 "Terapia di mucchio" ottiene un successo incredibile, spingendolo a cimentarsi in nuovi lavori come "Madri & figli" (1984) e "A luce rossa - X Rated" (1985). Nel 1980 viene scritturato per "A tutto gag", il varietà televisivo di Romolo Siena, in cui va in scena con Massimo Boldi, Simona Marchini e Sydne Rome e l'anno successivo è accanto a Monica Vitti e Vittorio Gassman nel cast di "Camera d'albergo" di Mario Monicelli. Nel 1990 sposa Ombretta Bertuzzi e nel decennio appare in TV nella serie "Linda e il brigadiere" e nel film tv "Ladri si nasce", ma anche nel programma "Paperissima", condotto da Lorella Cuccarini e Marco Columbro. Dopo aver interpretato nel 1998 "Dio c'è" di Alfredo Arciero, nei Duemila inizia la carriera di doppiatore prestando la sua voce ai personaggi di "Cars - Motori ruggenti" e "I Robinson - Una famiglia spaziale". Nel 2002 riceve un premio al Festival del Doppiaggio di Finale Ligure per la voce di Randall nell'edizione italiana di "Monsters & Co." Torna al cinema nel 2008 per interpretare il "Ti stramo" di Pino Insegno, parodia del filone giovanilistico alla "Tre metri sopra il cielo", seguito nello stesso anno da "Pa-ra-da" lungometraggio d'esordio di Marco Pontecorvo. Nel 2009 la sua ultima apparizione sul grande schermo in "L'ultima estate" di Eleonora Giorgi. Muore all'età di 61 anni per un tumore al pancreas.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy