Claude Lelouch

PARIGI (Francia), 30 ottobre 1937
 

BIOGRAFIA

Regista, sceneggiatore e produttore. Figlio di un sarto ebreo algerino di origine palestinese. Appassionato di cinema sin dall'infanzia, da piccolo passa molto tempo al cinema anche grazie alla madre, che non potendo permettersi una baby-sitter, lo lasciava in custodia alle 'maschere' dei cinema. A diciotto anni, dopo il diploma, il padre gli regala una macchina da presa e lui se ne va per il mondo a girare documentari. Continua la sua attività anche durante il servizio militare, al termine del quale, sempre con l'aiuto del padre, fonda la sua casa di produzione, Les Films 13. Dopo aver prodotto e realizzato diversi cortometraggi, documentari e soprattutto una serie di 'scopiotones' (piccoli video musicali destinati ai juke-box) nel 1960 dirige il suo primo lungometraggio "Ciò che è proprio dell'uomo". Nel 1966 il suo nome viene accolto tra quelli dei principali registi del panorama europeo grazie al film "Un uomo, una donna", vincitore di numerosi premi, tra cui la Palma d'oro a Cannes e 2 Oscar: per il miglior film straniero e per la miglior sceneggiatura originale. Nonostante i suoi film abbiano sempre avuto grande successo di pubblico, non è mai stato molto amato dalla critica. E' sposato in seconde nozze, con l'italiana Alessandra Martines, attrice e ballerina.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy