Alfred Molina

LONDRA (Gran Bretagna), 24 Maggio 1953
 

BIOGRAFIA

Alfred Molina
Attore. Nasce a Londra da genitori immigrati, il padre è un cameriere spagnolo e la madre una governante italiana. Studia alla London Guidhall School of Music and Drama e in seguito diventa membro della Royal Shakespeare Company. Recita sul palcoscenico in "The Night of Iguana" di Tennessee Williams e debutta a Broadway in "Art" di Yasmina Reza, per il quale ottiene nel 1998 una nomination al Tony Award. La sua carriera comprende numerose performance teatrali, più di trenta film e altrettante apparizioni televisive. Esordisce sul grande schermo nel 1981 con "I predatori dell'arca perduta" al fianco di Harrison Ford e nel 1987 conferma la sua bravura in "Prick up - L'importanza di essere Joe". Altre splendide interpretazioni sono quelle di "Un incantevole Aprile" (1991) di Mike Newell, "La Famiglia Perez" (1995) e "Gli Impostori" (1998) di Stanley Tucci. Due anni dopo il regista Paul Thomas Anderson lo ingaggia per "Boogie Nights" e nel 1999 gli affida una parte in "Magnolia". Lo stesso anno diventa produttore televisivo per una sit-com della CBS intitolata "Ladies Man", creata da Chris Thompson, di cui è l'interprete principale. Ritorna sul grande schermo nel 2000 in "Chocolat", di Lasse Hallstroem, nel ruolo di sindaco bacchettone di un paesino francese che ostacola l'apertura del negozio di cioccolata della "straniera" interpretata da Juliette Binoche. Nel 2003 è la volta di "Frida", di Julie Taymor, in cui Molina è Diego Rivera, marito della protagonista. Ha interpretato anche il ruolo del Dr. Octopus. in"Spider Man II". La sua bravura emerge dalla capacità di interpretare con scioltezza i ruoli più diversi.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy