A Trieste torna la Science Fiction

Dal 31 ottobre al via la 17a edizione del Festival. Ecco i primi titoli e gli appuntamenti in programma
2 ottobre 2017
Festival, In evidenza
A Trieste torna la Science Fiction

Si svolgerà dal 31 ottobre al 5 novembre 2017 la 17a edizione del Trieste Science+Fiction Festival, organizzato da La Cappella Underground.

Zombie, astronavi, alieni e robot si preparano ad invadere Trieste: già Capitale Europea della Scienza ESOF 2020 – EuroScience, il capoluogo giuliano torna ad essere la Capitale Europea della Fantascienza, grazie alla sua storica manifestazione internazionale dedicata all’esplorazione dei mondi del fantastico e alla 21a Golden Mèliès Ceremony della European Fantastic Film Festivals Federation, cerimonia di consegna del premio Méliès d’or, il premio Oscar europeo per il miglior film di genere fantastico.

La serata degli Oscar (prevista per il 3 ottobre) vedrà la presenza di un ospite eccezionale, il pianista e compositore Stefano Bollani, che per l’occasione proporrà un esclusivo concerto, naturalmente a tema sci-fi.

La selezione ufficiale del festival presenta anteprime mondiali, internazionali e nazionali, con tre sezioni competitive che ospitano filmmakers e cineasti da tutto il mondo: il Premio Asteroide, concorso internazionale per il miglior film di science fiction di registi emergenti, e i due Premi Méliès d’argento in collaborazione con la European Fantastic Film Festivals Federation per il miglior lungometraggio e cortometraggio di genere fantastico europeo. Immancabile, infine, la consegna del premio alla carriera Urania d’argento (organizzato con l’omonima testata letteraria) ad un maestro del fantastico.

La seconda edizione del Fantastic Film Forum riunirà produttori, registi, sceneggiatori, tecnici e distributori presenti al festival per una giornata intensiva di incontri e masterclass con maestri e talenti emergenti, in una prospettiva di cooperazione europea ed internazionale. In programma anche il focus Spazio Italia, dedicato alle produzioni di cinema fantastico e sci-fi “made in Italy”, gli Incontri di Futurologia, le esposizioni e le mostre, i workshop con gli esperti e le iniziative per i kids, i concerti e i dj set, che hanno reso Trieste Science+Fiction Festival un appuntamento imperdibile e una vera festa per gli appassionati e gli esperti della fantascienza.

Il manifesto ufficiale del Trieste Science+Fiction Festival 2017 è stato realizzato da Lorenzo LRNZ  Ceccotti, importante artista e illustratore della scuola fumettistica italiana.

I PRIMI TITOLI DELLA SELEZIONE UFFICIALE DI TRIESTE SCIENCE+FICTION FESTIVAL 2017

La selezione ufficiale di Trieste Science+Fiction Festival 2017 presenterà nel concorso internazionale in anteprima italiana: il thriller fantascientifico americano Beyond Skyline (sequel del fortunato Skyline) diretto da Liam O’Donnell; il postapocalittico francese Hostile di Mathieu Turi con Brittany Ashworth, prodotto da Xavier Gens; il thriller fantamedico Replace, girato in Canada dal tedesco Norbert Keil, scritto da Richard Stanley e interpretato da Barbara Crampton (“Omicidio a luci rosse“, “Re-Animator“, “Le streghe di Salem“) e Rebecca Forsythe nei panni di una giovane senza memoria la cui pelle inizia ad invecchiare troppo rapidamente; il colossal russo Salyut-7 (2017) di Klim Shipenko, appassionante cronaca spaziale della missione più avventurosa dell’intera storia dell’esplorazione spaziale (di prossima distribuzione italiana con Blue Swan Entertainment); Seuls – Alone del regista di “Them” David Moreau, che adatta la celebre serie a fumetti su un gruppo di adolescenti risvegliatisi soli in un mondo deserto (distribuirà nei cinema italiani Draka); l’avvolgente thriller sui paradossi spazio-temporali Hurok – Loop dell’ungherese Isti Madarász, già apprezzato nei migliori festival di genere; e la parabola africana sulla vita e la morte Kati Kati del regista keniota Mbithi Masya.

Sci-Fi Classix, la sezione che riporta su grande schermo i grandi classici del cinema di genere in nuove edizioni restaurate e rimasterizzate, anticipa già due titoli imperdibili.

La proiezione vintage in pellicola 35mm di On the Beach (L’ultima spiaggia) di Stanley Kramer, interpretato da un incredibile cast di stelle tra cui Gregory Peck, Ava Gardner, Fred Astaire, Anthony Perkins. E il restauro in 4K di Close Encounters of the Third Kind (Incontri ravvicinati del terzo tipo) nel 40° anniversario del capolavoro di Steven Spielberg con Richard Dreyfuss, François Truffaut, Teri Garr.

 

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy