Allegro non troppo

ITALIA - 1977
Un regista, deciso a fare un film a disegni animati su brani musicali celebri, nonostante gli telefonino da Hollywood per dirgli che qualcuno ha già realizzato "Fantasia", mette insieme un'orchestra di "vecchiacce" e la porta al Donizetti di Bergamo. Quindi, mentre un corpulento e confusionario Direttore d'orchestra, suggerisce i brani al Disegnatore che, reduce da 5 anni in catene, cerca ispirazione più nella Ragazza delle pulizie che nei suggerimenti o nella Sgualdrina con la quale viene rinchiuso in un vecchio pianoforte quando, a metà lavoro, i responsabili si rendono conto che la vena dell'artista è troppo triste. Alla fine, il Trovarobe viene spedito in cantina per cercare un finale adatto. Non essendovi riuscito, il Presentatore prospetta idee per un prossimo film.

CAST

NOTE

- PARTI IN ANIMAZIONE SONO ALTERNATE O SOVRAPPOSTE A PARTI CON ATTORI.

- I BRANI MUSICALI UTILIZZATI SONO: 'PRÈLUDE À L'APRES-MIDI D'UN FAUNE 'DI CLAUDE DEBUSSY FLAUTO SOLISTA KARLHEINZ ZOLLER, 'DANZA SLAVA N.7 IN DO MINORE OP. 46' DI ANTONIN DVORÀK, ' BOLERO' DI MAURICE RAVEL, 'VALSE TRISTE OP. 44' DI JEAN SIBELIUS, 'CONCERTO IN DO MAGGIORE PER DUE OBOI E DUE CALRINETTI' DI ANTONIO VIVALDI, 'L'UCCELLO DI FUOCO' DI IGOR STRAVINSKY.

- COLLABORAZIONE AI DISEGNI: GIANCARLO CEREDA, GUIDO MANULI, PAOLO ALBICOCCO, GIORGIO FORLANI.

- ANIMAZIONE: GIOVANNI FERRARI, WALTER CAVAZZUTI, GIUSEPPE LAGANA', SERGIO VALENTINI, EDO CAVALLI, ROBERTO CASALE, ANGELO BERETTA, MIRNA MASINA.

CRITICA

"'Allegro non troppo, pur nei suoi evidenti limiti, è un saggio eccellente di cinema di animazione totalmente affrancato dagli schemi d'una lunga tradizione spettacolare. In questo appare moderno, provocatorio, divertente, sbarazzino, poetico." (Gianni Rondolino, "Catalogo Bolaffi del Cinema Italiano", 5, 1978)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy