Sam Shepard (Samuel Shepard Rogers)

FORT SHERIDAN, Illinois (USA), 5 Novembre 1943
MIDWAY, Kentucky (USA), 27 Luglio 2017
 

BIOGRAFIA

Sam Shepard
Drammaturgo, sceneggiatore e attore. Figlio di un ufficiale dell'Esercito americano, trascorre l'infanzia spostandosi in diverse basi militari degli Stati Uniti finché la famiglia non si stabilisce a Duarte, in California. Fin da ragazzo mostra interesse per il teatro, nonostante alla fine delle scuole superiori decida di iscriversi al college intenzionato a diventare veterinario. Ben presto, però, lascia gli studi e nel 1962 si unisce alla compagnia teatrale itinerante Bishop's Company Repertory Players per poi trasferirsi a New York. Nella Grande Mela si mantiene lavorando come cameriere al Greenwich Village, ma soprattutto entra in contatto con l'ambiente off-Broadway, frequentando laboratori teatrali come il La Mama e l'Open Theatre dove ha inizio la sua carriera di drammaturgo e interprete teatrale. Nel corso degli anni Sessanta/Settanta, viaggia attraverso gli Stati Uniti - secondo la tradizione della "beat generation" -, si avvicina alla scena della musica rock (suona la batteria nella band Holy Modal Rounders), va a fare un'esperienza a Londra, dove continua a scrivere per il teatro, e scrive testi teatrali per il Magic Theater di San Francisco. A soli 30 anni ha al suo attivo più di trenta opere messe in scena a New York e si è ormai imposto come una delle voci più originali della sua generazione. Amato dalla critica per i suoi numerosi ritratti di gente comune alle prese con problemi di identità, fallimenti e illusioni del sogno americano, con le sue opere ispirate alla Pop Art e lontane dalla drammaturgia classica vince numerosi Obie Awards (Off-Broadway Theater Awards). Nel 1979 vince il Premio Pulitzer per il dramma "Il bambino sepolto" e altre due candidature le riceve per i testi di "Vero West" (1983) e "Pazzo d'amore" (1984). Accanto alla sua attività teatrale, tra la fine degli anni Sessanta e i primi Settanta muove anche i primi passi nel mondo del cinema, prevalentemente come sceneggiatore: "Me and My Brother" (1969, di Robert Frank) presentato alla 29ma Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia; "Zabriskie Point" (1970), di Michelangelo Antonioni; "Oh! Calcutta!" (1972, di Jacques Levy), musical stravagante in cui collabora allo script che vede, tra gli altri autori, anche John Lennon; "Renaldo e Clara" (1978), dramma diretto da Bob Dylan, che segna anche la sua prima apparizione come interprete sul grande schermo. Sempre nel 1978 recita il primo vero ruolo cinematografico: è infatti il proprietario del ranch preso di mira dal giovane delinquente Richard Gere in "I giorni del cielo" di Terrence Malick, film premiato con la Palma d'oro a Cannes. Nel 1984 viene candidato all'Oscar come miglior attore non protagonista per l'interpretazione di un astronauta in "Uomini veri" (1983, di Philip Kaufman) e nello stesso anno Wim Wenders firma "Paris, Texas", tratto dal soggetto originale "Motel Chronicles" scritto dallo stesso Shepard. Del 1985 è invece l'adattamento di Robert Altman della pièce "Follia d'amore", di cui Shepard è anche protagonista insieme a Kim Basinger. Per due volte tenta anche la via della regia cinematografica: con il dramma "Far North, estremo Nord" (1988) e il western "Silent Tongue" (1993), entrambi da lui anche scritti. Tra gli oltre cinquanta titoli che figurano nella sua filmografia cinematografica, si ricordano anche "Fiori d'acciaio" (1989, di Herbert Ross), "Il rapporto Pelican" (1993, di Alan J. Pakula), "Passione ribelle" (2000, di Billy Bob Thornton), "La promessa" (2001, di Sean Penn), "Black Hawk Down" (2001, di Ridley Scott), "Le pagine della nostra vita" (2004, di Nick Cassavetes), "L'assassinio di Jesse James per mano del codardo Robert Ford" (2007, di Andrew Dominik), "I segreti di Osage County" (2013, di John Wells) e "In Dubious Battle - Il coraggio degli ultimi" (2016, di James Franco). Durante la carriera ha partecipato inoltre a numerose produzioni televisive, sia in veste di sceneggiatore che di attore (diversi film TV e le serie "Klondike", 2014, e "Bloodline", 2015-17). E' stato a lungo legato all'attrice Jessica Lange, da cui ha avuto i figli Hanna e Walker. La loro storia è nata nel 1982 - sul set del film di Graeme Clifford "Frances" - ed è terminata nel 2009. Insieme hanno recitato anche in "Country" (1984, di Richard Pearce), "Crimini del cuore" (1986, di Bruce Beresford) e "Non bussare alla mia porta" (2005, di Wim Wenders). Shepard è stato sposato con l'attrice O-Lan Jones (da 1969 al 1984, da cui ha avuto il figlio Jesse Mojo), ma nei primi anni del loro matrimonio lui ha avuto una travolgente relazione con la cantante Patti Smith. Affetto da SLA, è morto per complicazioni della malattia nella sua casa di Midway, nel Kentucky, all'età di 73 anni.

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy