Jérémie Renier

BRUXELLES (Belgio), 6 Gennaio 1981
 

BIOGRAFIA

Jérémie Renier
Attore. Sin dall'infanzia mostra una grande attrazione per il mondo dello spettacolo, tanto da apparire, a soli dieci anni, nel film "Les sept péchés capitaux" (1992). Frequenta, poi, corsi e scuole di circo, quale l'Ecole du cirque. Qualche anno dopo prende parte a una rappresentazione teatrale di "Pinocchio" presso il Théâtre royal de Mons. Ma la vera svolta arriva nel 1996, quando i fratelli Dardenne, ancora poco noti, lo scritturano come protagonista di "La promesse", film presentato a Cannes. Questa collaborazione inaugura il loro sodalizio fortunato. Tre anni più tardi, è di nuovo l'attore principale sul set di "Les amants criminels", di François Ozon. Nel 2001, invece, partecipa alla mega produzione de "Il patto dei Lupi", di Christophe Gans, al fianco di Monica Bellucci e Vincent Cassel. In seguito, i Dardenne lo reclamano ancora. Questa volta, per "L'enfant-una storia d'amore" (2005); film che gli vale la Palma d'Oro a Cannes, grazie alla sua sentita e neorealista interpretazione. Ormai attore di successo, non disdegna le produzioni cinematografiche estere e comincia a collezionare collaborazioni internazionali, come: "In Bruges - La coscienza dell'assassino" (2008), di Martin McDonagh, con Colin Farrell, Blendan Gleeson e Ralph Fiennes. Ma il richiamo all'ovile è troppo forte perché i Dardenne lo richiamano in patria per due film drammatici: "Il matrimonio di Lorna" (2008) e "Il ragazzo con la bicicletta" (2011).

FILMOGRAFIA

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy