Giuseppe Battiston

UDINE (Italia), 22 luglio 1968
 

BIOGRAFIA

Giuseppe Battiston
Attore. La sua carriera ha inizio a teatro, dove interpreta ruoli di grande risalto arrivando a vincere nel 1986 il premio UBU come miglior attore non protagonista per la rappresentazione "Petito Strenge". Proprio a teatro viene notato da colui che gli offrirà il debutto sul grande schermo, Silvio Soldini, che gli affida nel 1993 una parte per il suo "Un'anima divisa in due". Il sodalizio con questo regista gli vale un'assidua partecipazione alle sue pellicole, infatti Soldini lo richiama per "Pane e tulipani" (1999), in cui interpreta un investigatore privato un po' maldestro che gli fa vincere il David di Donatello e il Ciak d'oro come miglior attore non protagonista. Nel 2000 è il film con Aldo Giovanni e Giacomo "Chiedimi se sono felice" che lo mostra al grande pubblico. Nel 2004 è dunque pronto a girare il nuovo film di Soldini "Agata e la tempesta" in un ruolo che gli fa ottenere la candidatura al David di Donatello. Ottiene una nomination anche al Nastro d'argento come miglior attore non protagonista nel 2006 per il film di Cristina Comencini "La bestia nel cuore". Nel 2007 recita in due pellicole, "La giusta distanza" di Carlo Mazzacurati e nella commedia "Non pensarci" di Gianni Zanasi con Valerio Mastandrea. Dopo aver partecipato al film "Si può fare" (2008, di Giulio Manfredonia), tra il 2010 e il 2011 è protagonista di numerose commedie tra cui "La Passione" (2010), "Figli delle stelle" (2010) e "Senza arte né parte" (2010) che gli valgono ancora una volta il Nastro come miglior attore. Nel 2011 è anche tra gli interpreti del film "Io sono Li" di Andrea Segre (presentato alle 'Giornate degli autori' durante il Festival di Venezia) e torna a lavorare con Soldini in "Il comandante e la cicogna". Attivo anche sul piccolo schermo, ha recitato in diverse produzioni televisive tra cui "Quo Vadis, Baby?" (2008, di Guido Chiesa), "Donne assassine" (2008, di Francesco Patierno e Alex Infascelli), "Non pensarci, la serie" (2009, di Gianni Zanasi e Lucio Pellegrini) e "Tutti pazzi per amore" (2008-2010, di Riccardo Milani e Laura Muscardin).

FILMOGRAFIA

2015 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
ContattiPrivacy